VOTAMI

wordpress blog

sabato 22 gennaio 2011

LIBERTA' di DIALOGO

La libertà é la condizione per cui un individuo può decidere di fare certe cose, come  pensare, esprimere, agire. Tutto questo senza costrizioni, usando la propria volontà e ricorrendo ad una scelta libera dei fini e degli strumenti che ritiene utili a metterla in atto.
E così, che tempo fa ho aperto, prima altrove e poi qui, un blog.
Questa libertà oggi e non solo oggi é stata calpestata senza che io abbia calpestato l'altrui libertà.
Certamente l'altrui libertà, quella della persona che ha perpetrato un furto di identità e non solo quello, é pregna di sottomissioni e schiavitù  mentali.  Tutto questo la fa sentire indipendente dai canoni della razionalità morale. Quindi non é libertà, non é neppure illusione di libertà.
Siccome io sono animato dalla libertà di pensare, scrivere, dialogare, fare amicizia e rapportarmi con gli altri, CONTINUERO' a tenere aperto e vivo questo mio blog. Anche se dovrò, mio malgrado,  continuare a tenere in vita la facoltà di verificare, in modo preventivo, se un commento sia consono ai canoni del dialogare libero e civile.


SENZA LE TUE PAROLE

Senza le tue parole sarei a volare da sola
tra colori e sogni meno luminosi
senza le tue parole i miei suoni sarebbero più sordi
senza le tue parole le mie ali sarebbero parcheggiate su una pista
senza le tue parole la mia centifolia vivrebbe senza il suo amore per i sogni
                                                         (..........)
                                                              (trentasettembreduemilaquattro)

LOVE LETTER .....



Ciao (…)
....amore mio non  sono solo ...non sono più solo: ci sei tu, ho te....ho il mio cuore che sei tu , i miei occhi che sei tu, gli occhi della gente che sei tu, la mia voce che sei tu, la voce delle persone che sei tu....L'amore esiste, tu mi ha detto questo e continui a dirmelo...era assente in me da molti anni, non immaginavo  o sapevo che potesse essere in  qualche parte del mondo....non pensavo che potesse essere sui monti e che il mare potesse essere in grado di risalire un fiume fino ad arrivare alla sua foce...non sapevo che potesse nascere un'onda dentro di me ....dentro di te....sì l'onda che noi uomini abbiamo in un angolo di noi stessi, l'onda dell'amore che si fa sentire, vedere ...che ci parla e che a noi ha detto: "correte dal mare ai monti, dai monti al mare"......La mia onda ha  viaggiato avendoti sempre accanto dal momento di pensare "devo andare da (…), devo assolutamente andare da lei,  lei è la mia metà...lo è da sempre  e lo sarà per sempre"..... Amore tu sei diventata la mia unica donna, la mia sola donna, la donna che è da sempre con me...che viveva in me senza che mai avevo potuto parlarle...tu sei da sempre la mia donna e lo sarai per sempre.....oltre ogni porta, oltre ogni tempo....Amore tu hai saputo amarmi, da subito,  tu lo saprai fare ancora nel persempre...
Nel saper amare non esistono esperienze, esiste solo l'innocente imbarazzo..ti chiedo perdono del mio....prendilo come un mio donare di più.....le nostre lacrime sono sorrisi, gioielli, monili, luce dei giorni che si alterneranno e che ci vedranno solo distanti per la distanza che ci divide.....ricordo ancora la tua frase "92% perchè siamo lontani, se fossimo stati vicini sarebbe stato 100%" ....davvero in amore l'assenza è presenza,...sono parole tue a cui io avevo sempre creduto anche non vivendo mai un amore così lontano.......lo credevo da sempre perchè tu da sempre sei esistita in me.....lo dicevo per me, per noi....  ...le nostre lacrime sono AMORE....le mie lacrime cadute stamani nel mare arriveranno a te assieme al rumore del mare....saranno i miei baci, le mie carezze il mio gridare TI AMO.....
(…), TI AMO.....porto le tue labbra sulle mie e le bacio ancora.......
Cosi 



(ventitreottobreduemilaquattro)

venerdì 21 gennaio 2011

LOVE LETTER





"Bacio ....
Eccomi qua , riesco a ritagliare un attimo di spazio materiale da dedicare
unicamente a te, a te che sei sempre così presente nelle mie ore, nel mio
pensare, nel mio lavorare, insomma nella mia vita. Vita fatta anche di
tanti altri, che desidero nn dimenticare o trascurare, fatta anche di tante
cose che mi appartengono, fatta anche di te, che amo e desidero amare.
Ed è bello vivere, ancor di più sapendo di essere vissuti da altri..........Anche
se tante cose le abbiamo fatte con altri, in altri tempi del nostro cammino,
figli, matrimoni,sacrifici, natali, palle di neve, corse nei prati, spruzzi
di mare negli occhi, castelli di sabbia.......... tu sei un'emozione unica.Ti
ho scritto dicendo del nostro pegno, è un pegno d'amore, ma noi sappiamo
che il nostro è un finto silenzio,le cose, la natura, il cielo, l'infinito
parlano per noi, racchiudono tutti i nostri segreti ed esultano con noi
ad ogni piccolo battito, il battito del telefonino e tutto questo movimento
attorno a noi ci dà la gioiosa certezza di esserci, lontani, ma presenti
. e più lo siamo più ci sentiamo coinvolti, ci sentiamo veri protagonisti
di questa fantastica storia e ti amo, e lo ripeto, ti amo all'infinito!!
In questi giorni, dove il ritrovarci è più difficoltoso, mi accorgo quanto
ti cerco, quanto mi fa tremare ogni tua parola, hai sempre un pensiero
pronto, sempre un dono d'amore, sei sorprendente, dolcemente sorprendente
e mi sembra veramente di passeggiare con te nella vita.........grazie Cosi
del tuo camminare accanto a me. Mi piacerebbe saperti scrivere piccole
poesie , così per risponderti ogni volta, perchè credimi, mi lasci senza
parole, senza respiro, mi piacerebbe pensare che fosse così anche per te,
ma sai che ci provo?? o perlomeno questa è la mia intenzione, nelle cartoline,
dove posso scegliere l'immagini, il colore, e nn dirmi presuntuosa , sono
solo innamorata .......ieri per esempio ti ho mandato il mio fiume, quello
vero Cosi. Ma nn preoccuparti nn ti rubo il mestiere, ognuno il suo, sei
tu il poeta, il mio poeta, il pittore delle parole e ti adoro......Se penso
a un mese fa, incredibile, nn ti conoscevo ora mi sembra di averti sempre
visto, prima ancora del tuo apparire quella sera di settembre . Sei venuto
fino alla mia porta, alla mia casa,ai miei monti silenziosi, ai miei solitari
prati, hai bussato ........e ti ho lasciato entrare , ho avvertito il tuo
profumo di mare, il tuo spazio infinito, la tua anima solitaria, la tua
malinconia , la tua gioia e nn ho avuto paura, e forse subito o piano piano,
nn lo so, nn chiedermelo, nn ti saprei dire il perchè , ti ho voluto subito
bene. Senza alcuna ragione ti ho amato, volevo proteggerti dalle tue maree,
nuotare nel tuo mare. In fondo tu eri nessuno, un uomo , un nik, ma dietro
a tutto ciò chi poteva nascondersi? Invece ho pregato ci fossi tu, una luce,
e hai portato una luce nella mia vita. E come dici tu sn questi incontri
in cui nn sai spiegartene il motivo, senza richieste, senza preavvisi...........
che incontri l'amore.
E adesso ti devo lasciare , ti stringo in un grande abbraccio
Ti amo"



(sediciottobreduemilaquattro)

ACQUA





Ogni giorno
nel silenzio
che precede l'alba
comincio a camminare
e ti sento dappertutto
nel battere delle palpebre
nello schiarire la gola
nel fresco dell'acqua
che scivola dolce dal rubinetto
così ascolto la tua voce
e quel respiro tuo
che vorrei
fosse sulle mie labbra
sei l'acqua dell'amore
sei come la pioggia
con una pianta
nutre subito dall'alto
nutre poi dal basso
concentrandosi sulle radici


                             (Ferraradodicinovembreduemilaquattro)

giovedì 20 gennaio 2011

TU






Ogni volta
che sono stanco
é dolce sapere
che ci sei
nel silenzio
e nella distanza
con un sottile
e invisibile filo
a sostenermi
ad aiutarmi
a cancellare
i lividi dell'anima
e allora vali
mille lune
mille stelle
mille arcobaleni
mille soli
e allora sei nel cuore
e per l'anima mia
e per il cuore mio
non mi hai mai lasciato
...sei eternamente
a tenermi insieme




                                (trentunodicembreduemilacinque)
http://1.bp.blogspot.com/_Eu18csKNu1w/TThfDRMA4YI/AAAAAAAAAB0/XyQsUXqS69k/s1600/sunshine_award.jpg Ricevuto da Acqua

OSSIGENO







Non so quanto altro tempo
sarò con i miei passi nel mondo
non so quante orme lascerò
vorrei solo poter volare
essere portato in alto
lassù
a confondermi con l'aria
per poter entrare
come ossigeno dentro di te
e arrivare insieme nell’infinito



                                      (ventinovedicembreduemilacinque)

mercoledì 19 gennaio 2011

NESSUNO MAI

http://i29.tinypic.com/9a8g03.gif


Nessuno potrà
mai rubare
i nostri ricordi
il nostro cammino
mi basta chiudere gli occhi
per vederti
smettere di respirare
per sentire il tuo profumo
mettermi col petto contro al vento
per essere il tuo respiro
ovunque tu sarai
vedrò il sorriso nei tuoi occhi
sentirò la tua voce
averti incontrata amata
sarà sempre
il mio angolo di paradiso
in ogni vita che vivrò



(ottodicembreduemilacinque)

ROSA PER SEMPRE






Stella lassù
stella nel cuore
papavero rosso passione
rosa rossa per sempre
emozione che parla
che ha voce che ha corpo
che racconta del rumore del treno
di un'altra partenza
da lontano per noi mai lontani
di un abbraccio forte
di un lungo dolce bacio all'arrivo
di un entrare negli occhi
di un perdersi in mare
dietro una finestra sul mare
del rumore dei passi sui sassi del mare
del profumo di tre rose rosse
di parole importanti uniche
della nostalgia forte dolce struggente
della ripartenza che non divide
ma unisce ancora di più
in una vita nuova



(novemaggioduemilacinque)


martedì 18 gennaio 2011

UNA VITA SOLA


La vita ha mescolato
i nostri giorni
e le nostre notti
i nostri sogni
e i nostri desideri 
la nostra lontananza
e la nostra vicinanza
i nostri sorrisi
e le nostre lacrime
il nostro monte
e il nostro mare
il nostro presente
e il nostro futuro
la nostra vita
e la nostra eternità


                        (diciannovemaggioduemilacinque)

lunedì 17 gennaio 2011

TI AVRO'





Passa il tempo
e ti vedo come allora
la voglia di sognare
apre mille finestre
si affacciano su ogni direzione
vedo solo luce
dentro gli occhi tuoi
dentro le braccia tue
non importa
quando tempo passerà
ma io ti stringerò ancora
ti avrò contro di me
e sarà tutto il nostro tempo


(ventinovesettembreduemilanove)

GUARDARE





So dove guardano
quegli occhi tuoi luccicanti
arrivano al mare
sulla muraglia
lungo la passeggiata
alla panchina nel parco
mani tra le mani
le nostre mani su di noi
visitano
il tuo cuore
la tua anima
i tuoi pensieri
e ogni volta
manca sempre
...la stessa cosa


                   (dodicinovembreduemilanove)

domenica 16 gennaio 2011

MILLE VOLTE

http://kosi-it.myblog.it/album/mare/tramonto%20024.jpg



Mille volte vorrei nascere
per mille volte ancora innamorarmi di te
quante vite durano poco
vivono in bilico
dall'alba al tramonto
il mio passato con te
commina ancora
é sempre il mio presente
é sempre il mio futuro
sei come l'ossigeno per respirare
sei il giorno
che vedo
che vivo
sei la parte azzurra dell'alba
sei l'abbraccio del tramonto
sei la follia di un terremoto
sei la vita
sei mille volte parte di me





(E' una foto scattata da me.
Sulla destra del sole,
quel filo di fucsia scuro, é il Gargano)