VOTAMI

wordpress blog

venerdì 25 marzo 2011

QUANDO





Quando i tuoi pensieri
vorranno vedere le onde
di chi é al mare
apri gli occhi
ed io sarò il mare
quando il tuo desiderio
vorrà ascoltare il rumore dei passi
di chi viene da lontano
apri gli occhi
ed io sarò già vicino a te
quando la tua mano
vorrà sentire il dolce sfiorare
di chi ti ha donato il cuore
apri la mano
ed io sarò là 

mano nella mano

RESTEREMO




Resteremo insieme
ancora
sotto questo cielo
con gli occhi pieni di luce
con il cuore pieno di noi
anche in questo silenzio
ed ogni raggio di sole
ogni folata di maestrale
ogni volteggio della salsedine
ogni danza di una foglia
ogni caduta di fiocchi di neve
ogni rumore del fiume e del mare
ci vedrà in cammino
con i passi dei pensieri
e ritorneremo sempre da noi

giovedì 24 marzo 2011

ADESSO SCRIVO





Prima di dormire
guardo la mia vita
passo dopo passo
cammino e pare di volare
dentro una mongolfiera
o di essere timoniere
a bordo di  una vela
tu mi dai sempre di più
mille cose di te
più grandi di te
mi fai sognare
come non lo facevo più
non faccio più mille inutili acrobazie
adesso ho qualche colpo di testa
so essere delfino insieme a te
il mare aperto non ci spaventa
respiro l'universo
sono come un ragazzino
quando guarda un aquilone
cominciamo a scrivere
la nostra vita
a quattro mani

mercoledì 23 marzo 2011

NEL TRAMONTO




Se qualche volta
dietro i vetri
nel tramonto
c'é una lacrima
nei tuoi occhi
esci fuori
guarda verso sud
apparirà il mare
quello che accarezzava
il cuore disegnato sulla sabbia
amico del vento e del sole
della muraglia e della finestrella
di questi ricordi
che fanno prendere
ancora il volo
così ti rivedrai
tra le mie braccia nude
mentre  il cielo della stanza
non aveva occhi che per noi
e cosi ti ritroverai con me 
a nuotare a dorso
con il cielo negli occhi
e il mare sul corpo


martedì 22 marzo 2011

TI SENTO





Sono qui
non ho età
cammino
corro
sfioro
abbraccio
sono vento
monte
vallata
fiume
mare
faro
poesia
arrivo lassù
aspetto a braccia aperte
arrivi
ci accompagniamo
ci sediamo su una panchina
mi disseto
mi sazio
mi tuffo
nell'oceano dei tuoi occhi
vivo i battiti
li custodisco
sempre di più

lunedì 21 marzo 2011

DI FARO E DI MAGIA





La mia magia
non la posso scoprire
ma se tu chiudi gli occhi
ti posso aiutare
chiudili
e poi pensa
di salire le scale a chiocciola
lentamente
con un po’ di fiatone
poi l’ultimo strappo
ed eccoti dentro
la campana di vetro
e laggiù il mare
con il suono dolce delle onde
e il cielo scuro
che si butta nel mare
mentre la luna sta sospesa
e ti manda un bacio
mi raccomando
tienili chiusi gli occhi
altrimenti svanisce tutto

(P. T.)


Non è una mia composizione. Non è nata come tale.
Io ho  solo pensato alla trasformazione in versi.
Sarà, allo stesso tempo, una sorpresa e un regalo.