UNA FOSSETTA DI SOLE


Sotto la luce 
di un tiepido sole mattutino
di inizio autunno 
seduto sulla panchina 
di un grande prato 
tra il verde e il ramato 
dell'erba e delle foglie
eri accoccolata
tra le mie braccia
eravamo un libro aperto
ci raccontavamo le immagini 
che ogni nostra parola
riportava fuori
dai nostri cassetti dei ricordi 
delle nostre vite precedenti
con la mano destra
ti accarezzavo il viso
in un gesto lento 
carico di dolcezza 
quando sorridevi
una fossetta sul mento
risplendeva
come un minuscolo sole
eravamo sempre
occhi negli occhi
al centro del nostro mondo
del nostro incanto
della nostra passione
del nostro Amarci 

Post popolari in questo blog

DAL CUORE AL CUORE

L'INVITO

CALDA