Post

Visualizzazione dei post da febbraio 13, 2011

VOLEVO DIRTI.......(love letter)

Immagine

NON SARAI ........ (love letter)

Immagine

DI TE

Immagine
Qualche riflesso
di un tiepido sole
mi accarezza sul mare
insieme al vento fresco
che sembra un sorriso
fra le correnti che vanno
come abbracci e carezze
come sogni e desideri
come bivi e scorciatoie
vedo la muraglia maestosa
il porto baciato dal vento
le imbarcazioni che dondolano
i trabucchi traballanti di pescato
la gente che passeggia
ricordi 
di un cuore
disegnato a febbraio 
sulla sabbia umida
delle parole sulle parole
delle labbra sulle labbra
seduti sulla nostra panchina
o in quel bar con le pareti di Jacovitti dietro un balconcino vista isole
con gli occhi incantati negli occhi
e adesso seppur silenti
di te e di me tutto vive  ancora

(ricordo del diciasettefebbraioduemilacinque)

INVENTO

Immagine
Il vento mi spazza il  viso sento odore di pioggia non mi muovo resto a guardare il mare mi abbraccia di salsedine assaporo la mia soddisfazione comincia a salire ancora di più il profumo dei pensieri sento la loro corsa il loro affanno vogliono arrivare tutti insieme al traguardo mi lascio avvolgere mi fanno accapponare la pelle chiudo gli occhi e invento

QUANDO PENSO

Immagine
Sono sempre aperte le mie braccia sono come argini del fiume sono la casa tua chiudo gli occhi ti trovo nei pensieri stretta a me in un abbraccio grande come il mare forte come un'onda e mi accorgo che vorrei toccarti portarti via con me lungo mille strade e mentre corre il desiderio di te il tempo non vola ha solo passi lenti

SIAMO STATI

Immagine
Siamo stati
chiamati ad amarci
tra il vento e il sole
tra tanta gente
e il mare
tra tanti cuori
e i monti
tra la lontananza
e la vicinanza
tra mille mani
e le nostre mani sempre strette
tra tanti pensieri
e i nostri pensieri
tra la nostra assenza
e la nostra presenza
siamo stati chiamati ad amarci nell’’essenza in eterno


(setteottobreduemilacinque)

IL BISOGNO

Immagine
Seduti sulla scalinata
a guardare il mare
il sole brilla
attraverso gli aghi del pino
spruzza la luce sul tuo viso
come polvere d'oro
con le tue parole
i tuoi gesti
mi fai ridere
mi fai ballare
come un pazzo
mi fai sentire
pilota di me stesso
avevo bisogno di cose semplici
come i pesci hanno bisogno del mare
avevo bisogno dell'amore puro
senza paletti
senza muri
senza cavalli di frisia
senza il rumore
del cuore che si spezza


(ottomaggioduemilacinque)