Post

Visualizzazione dei post da agosto 12, 2018

GENOVA 14 agosto 2018

Immagine
Lettera a Marta dal Suo Papà #Genova
“Mi avevi pregato tanto per andare in Sardegna col tuo fidanzato. Ti avevo detto che, fosse stato per me, non ci saresti andata. Però poi ho visto il tuo sorriso mentre programmavi i tuoi itinerari di viaggio, le escursioni, le giornate al mare. Ti ho detto di sí. Dovevi tornare a casa e raccontarmi come fosse stato. Dovevi dirmi che quel ragazzo ti aveva chiesto di sposarlo sulle note di quella canzone che cantavi sempre sotto la doccia, quella che hai messo anche oggi, prima di uscire. Prima di dirmi che mi volevi bene, stringendomi in un abbraccio. Tu con la tua testa sulla mia spalla e io con le mie mani ad accarezzarti quei capelli che non pettinavi mai. “Papà sono ricci.” E non era vero che “ogni riccio, un capriccio”. Per ogni tuo riccio si scatenavano dieci tempeste. Però eri buona. Eri tanto buona. Eri tua madre, senza la sua paura di vivere, con tanta voglia di guardare le cose belle del mondo. Ti ho dato un bacio sulla fronte “scrivi quando…

CON UN SOSPIRO

Immagine
Con un sospiro
sento che tutto ritorna
ancora una volta
chiudo gli occhi
e gli anni cominciano 
a scorrere al contrario
muovendosi lentamente all'indietro
come le lancette di un orologio
che girano nella direzione sbagliata
con gli occhi di un altro
mi vedo ringiovanire
in viaggio con un girasole
le lezioni apprese con l'età si annullano
e ritrovano l'innocenza
il primo vero colpo di testa
a mano a mano 
che si avvicina
quell'anno fatidico
quel mese autunnale fantastico sui monti
il mondo comincia a cambiare
apro gli occhi e mi fermo
davanti ad una panchina
ad un ponticello di legno
davanti ad una camicetta bianca
sopratutto davanti
ad un viso meraviglioso
ad uno sguardo sorridente 
come il primo sole all'alba
e.................. dell'amore