@MARE





Ho preso un cartone
ho preso un cartone gettato via.
L' ho riempito di mare
vi ho fatto un sole.
Non so se alba o tramonto.
Vi ho messo dei pezzi di vetro
l'ho sigillato
l'ho fermato il tempo.
Ho preso l' alba
ho preso il tramonto
ho preso me stessa.


(T. P.)


Commenti

teoderica ha detto…
Musica bellissima, fa venir voglia di ballare...la poesia non è tua e si vede, questa è triste, la protagonista è sola e disperata.
Questo secondo me, magari tu positivo come sei chissà cosa ci vedi.
Ciao.
cosimo ha detto…
Si la poesia non è mia, ma leggendo nei versi grande ottimismo, amore e passione, non potevo non sentirla abbastanza mia.
Infatti riempire un cartone, ovvero la propria vita, di mare, di sole, di tramonto, di alba e pure di diamanti, quelli chiamati pezzi di vetro, è positività ed amore in tutto, proprio in tutto.
Grazie Paola per i gentili complimenti:-)
Poi ti auguro una settimana piena di ogni colore vivace della vita.
teoderica ha detto…
...per me i pezzi di vetro sono acuminati come pugnali e perciò dolore e ferite.
Ciao Cosimo, un abbraccio.
cosimo ha detto…
..i pezzi di vetro raccolti lungo la riva, sono stati tutti levigati ed arrotondati dalle carezze del mare, non fanno danno alcuno. Anzi è un piacere averli tra le mani, e quando c'è un bel sole, illuminano ancora di più il nostro viso.
Ciao Paola...abbraccio sentito e ricambiato
ivana ha detto…
Ciao Cosimo ,
Splendida questa poesia anche se un po' triste.
Buona domenica

Post popolari in questo blog

E' PASQUA, AUGURI A VOI TUTTI!

IL SUO SPERMA (Alda Merini)