AFFOGARE






La chiave nella serratura
sorride
il pc diffonde la musica
nostra perfetta
noi due in piedi
gli occhi negli occhi
le mani tra le mani
poi subito
le labbra tra le labbra
le note della canzone
ci accarezzano
poi le perdiamo nell'aria
ondeggiano sulle pareti come mare
sul soffitto formano il cielo
forse seguono altre canzoni
chissà dove si è nascosto
il nostro udito
forse tra le pieghe
dei corpi nostri
affogati in un tutt'uno

Commenti

paola tassinari ha detto…
Caro Cosimo, io invece affogo nella crudeltà del mio amore :( è che vorrei lasciarlo, se lo merita, ma non ce la faccio :( cosa mi consigli tu che con le tue poesie sembri un esperto d'amore?
Scusa lo sfogo, ma sono triste.
cosimo de bari ha detto…
Cara Paola l'amore é come la vita, vive come quest'ultima di ogni sorpresa, positiva o negativa che sia. Inoltre é come il cielo, vive sempre come tale, sempre azzurro anche quando é abitato momentaneamente dal grigio delle nuvole. Sto dicendo che un amore anche se si ferma é in cammino in un silenzio che da sempee suoni positivi. Ha una casa ed un cielo pulsant e indelebili i nel cuore.
Quindi nessuna tristezza merita l'Amore, carissima Paola. L'Amore sa che esiste.
Un abbraccio fortissimo.

Post popolari in questo blog

E' PASQUA, AUGURI A VOI TUTTI!

IL SUO SPERMA (Alda Merini)