APPLAUSI





Scendo dalla corriera
m'incammino verso il prato
l'erba fresca della sera
scricchiola sotto i passi
la luna fa la misteriosa
dietro tendine di nuvole
sedute sulla panchina
foglie color rame
strette dal freddo
ogni tanto cambiano posto
fino a sdraiarsi sul prato
supero il cancelletto
mi avvicino alla porta
guardo la sdraio
penso ad una sera afosa di agosto
nudi
con le stelle ad applaudire meravigliate

Commenti

paola tassinari ha detto…
Non avevate freddo a stare nudi? :)))
cosimo de bari ha detto…
Paola scusa il ritardo nella risposta...pieno di impegni sin'oltre i capelli (che ho pure pochissimi ihihih).
Fredoo???
Perchè amarsi genera fredoo?
Ciaoooo:-))))

Post popolari in questo blog

E' PASQUA, AUGURI A VOI TUTTI!