LA CHIAVE



La chiave nella serratura
echeggia maliziosa
una musica dolce incornicia la stanza
le labbra sono già un tutt'uno
gli occhi miei
assorbono ogni striscia
della pelle tua che denudo
le dita mie
ti dipingono il piacere
sparisce ogni luce
di corrente elettrica e di cielo
il calore dei corpi si leva alto
ha la meglio su tutto
su ogni lembo di passione
fino a quando
dopo molto tempo
riemergiamo appagati
a ripetizione

Commenti

paola tassinari ha detto…
Lo sai che la tua poesia mi appare come una lunga linea verticale?
Peccato perché così si legge male :-(
cosimo de bari ha detto…
Tutta colpa di Blogger, capita pure a me sullo smartphone.
Però quando delle parole sono sentimento, passione, malizia ed altro ancora di più bello, anche verticali danno inizio al frullare dei pensieri.
Un abbraccio:-)

Post popolari in questo blog

E' PASQUA, AUGURI A VOI TUTTI!

IL SUO SPERMA (Alda Merini)