OCEANI


Tra i blocchi di pietra
scolpiti o dipinti
una nidiata di gabbiani
insistenti gocce di pioggia
accelerano la pedalata
il vento di corsa
la marea va e viene
come canzone nell'aria
sono una barriera
al nostro dialogo
non ai nostri sguardi
mano nella mano come oceani
siamo contenti lo stesso
appoggio le labbra mie sulle tue
vogliono tutto quello
che comporta andare incontro
al mistero



Commenti

paola tassinari ha detto…
...siamo contenti lo stesso... ma se sicuro che lei lo sia? Magari è triste come questa canzone di De Gregori.
Ciao Cosimo
cosimo de bari ha detto…
Ho scelto la canzone per la musica...poi il poeta lascia sempre immaginare, tutto

Ciao ciao Paola

Post popolari in questo blog

E' PASQUA, AUGURI A VOI TUTTI!

SEI TU