CLACSON



Appoggiato al davanzale
dopo aver tirato su
la finestra a ghigliottina
appare l'eleganza onnipresente
del sole all'alba
respiro la miscela leggera
dei pini e degli spruzzi salmastri
vedo posare le labbra sul collo
e la mano scivolare
nella scollatura della camicetta
fino ad accarezzare il seno
i colpi di clacson
della passione e del cuore
triplicano senza freni


Commenti

paola tassinari ha detto…
Il clacson suona e il pensiero corre a una macchinina

Post popolari in questo blog

E' PASQUA, AUGURI A VOI TUTTI!