SVESTITA






                                                      Lasciarsi andare
con lo sguardo
fuori dal finestrino
migliaia di gocce
arrivano sul vetro
di corsa
si posano
sorridono
scivolano
una meraviglia
laggiù in fondo al mare
accovacciato il sole
in un angolo
veste d'arancio il cielo
anche i pensieri
restano a guardare
ripercorrono
la via del desiderio
del vissuto
del voler vivere ancora all'infinito
ansimando
emettendo
musica di passione
al vederti arrivare
svestita




Commenti

teoderica ha detto…
Non riesco a capire perchè tu non abbia più commentatrici, per me le tue poesie diventano sempre più belle e focose, che sia per invidia alla donna a cui dedichi le poesie?
Per me non esiste, tu canti per tutte le donne :)
Buona domenica.
Sandra M. ha detto…
Ricordi nel caldo mantello del tramonto, insomma. Grande sintonia oggi.
cosimo ha detto…
Non mi pongo questa tua domanda, cara Paola.
Io scrivo dell'amore per l'amore, io scrivo l'amore per l'amore.
Poi noto che le visite giornaliere sono tante, e chi non lascia un segno del suo passaggio è perchè sono i miei versi che non danno un primo segnale dentro i loro pensieri.
Se poi fosse come tu supponi, beh sono fatti loro.
Io continuerò a scrivere copiando quello che scrive il cuore, mio o della lei che qualcuna/o presume ci sia.
Grazie Paola, buon fine domenica e felice inizio settimana:-))
cosimo ha detto…
Ciao Sandra, bentornata!
...il tramonto é pure una sciarpa, un fazzoletto, una pagina del nostro libro titolato "Tra Vivere e Ricordi"
La Betty ha detto…
wow...molto calda e passionale...
cosimo ha detto…
...grazie Betty, andrebbe pure bene ustionarsi un po':-)

Post popolari in questo blog

E' PASQUA, AUGURI A VOI TUTTI!

SEI TU