LAMPI




Il cielo e il mare
maestri di contrasto
entrambi tagliati nella notte
dai bagliori del faro
una carezza
allo sciabordio dell'acqua
una ebbrezza
le nostre mani
le nostre labbra
su di noi
siamo sempre pronti
a far nascere
nuovi e lunghi lampi

Commenti

teoderica ha detto…
... lo sai, nella tua poesia hai inserito una parola a me molto cara: "sciabordio" è l'anagramma del mio amore.
Dolcissima la musica, ma...tu hai nella tua pagina la pubblicità della fine del mondo...ho cliccato che paura!
Ciao.
cosimo ha detto…
La magia della vita e di ogni cosa che gira intorno a lei, ha portato a "sciabordio". E' come se fossi arrivato direttamente dentro un angolo di te.
La fine del mondo non avverrà mai e quando ne parlano è per far iniziare un business ad ok. Tanti ci crederanno un pochettino. Poi menomale che c'è il mio post e il mio blog che parla d'amore, quello che non finisce ne finirà mai, così hai potuto rinfrancarti dalla paura, dissetandoti alla fontanella dell'amore.
Buon primo sole, Paola!
Veronica ha detto…
Ciao Cosimo, grazie per essere passato e grazie per il commento.
Un caro saluto!
cosimo ha detto…
Ciao Veronica, grazie a te!
Passa quando vuoi o puoi.
Buona giornata.
ivana ha detto…
Mi è sempre piaciuto il termine sciabordio, solo a leggerlo sembra di sentire le onde del mare che arrivano velocemente a riva e ritornano indietro lentamente. Magnifico il video . Ciao
cosimo ha detto…
Ivana grazie!
Si è proprio musica lo sciabordio, entra nella mente per accompagnarci per lungo tempo.

Post popolari in questo blog

E' PASQUA, AUGURI A VOI TUTTI!

IL SUO SPERMA (Alda Merini)